50000 api per la ricerca - miele

50.000 api per la ricerca

50.000 api per la ricerca

A maggio 2015 ha preso avvio ”50000 api per la ricerca”, un progetto finalizzato a sostenere la ricerca. Nell’apiario del Bosco della Giretta è stato collocato un alveare a ciò dedicato, gestito dall’Associazione, il cui miele prodotto viene venduto a partire da settembre in occasione di “Apinfesta”. Il ricavato della vendita viene devoluto a un ente o associazione che abbiano finalità di ricerca e scientifiche. Il progetto destinatario dei fondi viene stabilito ogni due anni.

Di seguito i destinatari delle donazioni dal 2015 in poi:

2015: Fondazione Città Della Speranza, una fondazione che finanzia il centro di oncoematologia pediatrica di Padova e all’interno dello stesso contribuisce alla ricerca scientifica. www.cittadellasperanza.org

2016/2017: Associazione J Peter Onlus, che si occupa delle persone affette dalla sindrome di Marfan, una patologia che colpisce il tessuto connettivo, per il progetto “Marfan face”. https://www.facebook.com/jpetermarfan/ 

2018/2019: Associazione AISMAC-Onlus, la prima associazione nazionale che si occupa di Malformazione di Chiari 1 e di siringomielia, due patologie neurologiche croniche e invalidanti. Le donazioni hanno finanziato l’Ambulatorio multidisciplinare per la Malformazione di Chiari e la Siringomielia presso l’Istituto neurologico Carlo Besta di Milano. www.aismac.org

2020/2021: Associazione Prader Willi, che si occupa della Sindrome di Prader-Willi (PWS), una patologia multisistemica congenita con una considerevole variabilità clinica che rappresenta la causa più comune di obesità sindromica, su base genetica. È una patologia rara la cui prevalenza riportata in letteratura è variabile tra 1: 10000 e 1 :30000. Colpisce indistintamente i 2 sessi. www.praderwillilombardia.it